//
archivio

Etica

Questa categoria contiene 7 articoli

Interesse senza conflitto

L’etica oggettivista sostiene che il bene dell’uomo non richiede sacrifici umani e non può esser raggiunto per mezzo del sacrificio di qualcuno a vantaggio di chicchessia.
Sostiene che gli interessi razionali degli uomini non confliggono, che tra uomini che non desiderano ciò che non è guadagnato, che non fanno sacrifici né li accettano, che si comportano l’un l’altro come soggetti che scambiano,  dando valore per valore, non può esistere alcun conflitto di interessi.

Annunci

Vittime sacrificali

L’idea che l’interesse dell’uomo può essere servito solo da una relazione non-sacrificale con gli altri non ha mai sfiorato quegli apostoli dell’altruismo, i quali proclamano il loro desiderio di raggiungere la fraternità degli uomini.
Ed essa non potrà mai affermarsi, almeno fino a quando il concetto di “razionale” verrà omesso dal contesto di “valori”, “desideri”, “interesse” ed etica.

Desiderare non è etico

Se il “desiderio” é la norma etica, allora il desiderio di un uomo di produrre e il desiderio di un altro uomo di derubarlo, il desiderio di un uomo di esser libero e il desiderio di un altro uomo di schiavizzarlo, il desiderio di un uomo di essere amato e ammirato per le sue virtù e il desiderio di un altro uomo di esser amato e ammirato senza meritarlo, hanno egual validità etica.

Scelta etica

L’uomo dev’essere uomo per scelta e il compito dell’etica é quello di insegnargli a vivere da uomo.

Necessità

Quali sono i valori che la sopravvivenza dell’uomo richiede?
Questa è la domanda cui deve rispondere la scienza dell’etica.
E questo, signore e signori, è il motivo per cui l’uomo ha bisogno di un codice etico.

Sprofondare

I moralisti di oggi concordano che l’etica è un problema soggettivo e che le tre cose bandite dal suo campo sono: ragione, intelletto, realtà.
Se vi domandate perché il mondo sta oggi sprofondando sempre più verso l’inferno, questa è la ragione.

Sostituzioni

Molti filosofi hanno tentato di rompere il tradizionale monopolio del misticismo nel campo dell’etica e così hanno affermato, di definire una moralità razionale, scientifica, non religiosa.
Ma i loro tentativi si sono limitati al cercare di trovarne la giustificazione su basi sociali, ossia di sostituire semplicemente la società a Dio.

Randiano

Atlas

Filosofia Oggettivista

RSS Ayn Rand Center RSS

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: